Amantea, passeggiando nel borgo

amantea-passeggiata-borgo-foto Amantea, passeggiando nel borgo
alla scoperta di vicoli e scorci mai percorsi
un affascinante pomeriggio da turisti in casa propria
Ma queste cose fanno parte dell'ABC del turismo accorto

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
A volte le cose ovvie destano sorpresa come l'aver compiuto gesti straordinari. Invece ciò che ha fatto il gruppo di amici e conoscenti nel pomeriggio del 1° luglio 2017, nel centro storico di Amantea, è cosa davvero ovvia.
Hanno deciso, questi “spericolati”, di ritrovarsi ed incamminarsi per chiese, strade, palazzi, vicoli, anfratti di quello che è uno dei più ampi borghi della Calabria, seppur malandato e piagato.
Il percorso da fare prevedeva strade abituali e piccole asperità “avventurose”.
E’ successo, strada facendo, che anche negli indigeni aumentava la curiosità della scoperta e la piacevolezza dell’andare.
Piccole cose, graziose assai, negli interstizi del luogo che generoso si porge disponibile ad accogliere. Nella passeggiata, tra il bucolico e l’architettonico, tra il naturalistico e paesaggistico, non poteva mancare uno spicchio di culturale di chi facoltà e compito ne avea, e facoltà e compito ha assolto.
continua dopo le foto


Il camminare, con inizio da San Bernardino, è stato anticipato dal dire e dall’ascoltare tra le arcate tardo gotiche del monumento nazionale cittadino.
E’ toccato a Gregorio Carratelli avviare il dire essendo egli Priore dell’Arciconfraternita della SS Immacolata, titolare dell’oratorio annesso al convento. L’ingegnere ha illustrato storia e contenuti del prezioso manufatto da fine 16° secolo alle malefatte francesi durante l’assedio del 1807 e al ritrovamento nel 2010 della testa della Madonna della Pala del Bernini.
La visita nel chiostro è stata accompagnata dalla voce narrante di Sergio Ruggiero, famoso scrittore di romanzi storici, ancor più epici. L’architetto ha sintetizzato nascita, espansione e risvolti del Francescanesimo dei Minori che ad Amantea iniziò nel 13° secolo con l’edificazione della struttura conventuale di San Francesco ed ebbe successivi risvolti nel 1436 con il convento poi dedicato a San Bernardino.
Finito il dire dei due colti amanteani è iniziato l’andar per strade evidenziandosi aspetti urbani attraversati abitualmente ma, per alcuni, sfuggiti alla ordinaria  percezione, ed è così per tutto il lungo cammino.
Il luogo che maggiormente sfuggiva è risultato il nugolo di vicoletti che da vico Cannone scende sulle mura di cinta regalando belle vedute della matrice, facendo intuire che gran belvedere potrebbe essere tale contesto da Pantalia al Monumento.
Via Indipendenza, in zona matrice, guardando in alto con occhi attenti, sorprende qualcuno, e così anche nei pressi delle Case Sciullate.
Saliamo dal vicoletto degli innamorati che squarcia ‘u Pizzunu con pari sorpresa del belvedere Piscitiello; qui sostiamo nello spazio d’accoglienza di una struttura ricettiva in posizione pittorica.
Dal Palazzo Mirabelli devi frenare la voglia di dire e di osservare; qui Sergio Ruggiero ha svelato quanto sulla Pinta è emerso dagli studi e ricerche dell’associazione Scaffale. Se ne parlerà in modo approfondito in un incontro di domenica 9 luglio.
Intanto i fotografi al seguito vanno a manetta attratti da tanti rilievi.
Entriamo nell’intimo del borgo da via Cavour, la Rina, ‘u strittu da friscura, a Chjanura, Sciolla, Chiazzetta, e su per la Cicala.
Il giardino privato di "Dostoevskij", che conferma il dire “La bellezza salverà il mondo”, e subito dopo ciò lo conferma e lo accentua la vista panoramica dalla casa più alta di Amantea (di proprietà di uno del gruppo).
Rientriamo dal sentiero selvoso della Cicala che passa davanti al rudere del palazzo Cozza, i ricordi dei nostri antenati qui scolari ad inizio ‘900, la citazione del nobile Giovanni Cozza (cameriere personale del Papa Eugenio IV) che intercesse presso il Pontefice per la realizzazione di San Bernardino nel 1436 per i frati Minori Osservanti.
Qui quasi tutti sorpresi dal grande comignolo che ancora domina la vista sulle mura del vecchio edificio.
Riprendiamo via Cavour, le fontane pubbliche, i portali, il DDT sui muri.
L’arco est di Paraparto ci fa scivolare su Corso Umberto, chissà perché chiamato centro storico pur essendo edificato da un secolo a questa parte.
E andiamo verso il rientro, a funtana vecchia, la gradinata a scendere, San Bernardino.
Ci guardiamo in faccia in modo interrogativo come per chiederci “ricominciamo?”.
Se qualcuno avesse ricominciato ad andare è certo che altri sarebbero andati dietro.
Ma mogli, mariti, figli e altro attendono in casa. Scendendo dalla gradinata di San Bernardino qualcuno si è lasciato sfuggire:”non capisco perché queste cose non si facciano per i turisti, resterebbero affascinati”. Nessuno ha risposto convinti, forse, che Ab a.... lanam quaerere.

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#1 Ernesto Pescatore 2017-07-03 14:45
Grazie per averci fatto trascorrere un bellissimo pomeriggio alla scoperta del centro storico di Amantea. Esperienza che rifarei volentieri; spero che ci sarà un seguito.
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA