La gestione del porto vista da Cupelli

cupelli rosario Rosario Cupelli
Rivedere la gestione del porto turistico di Amantea
L'attuale conduzione penalizza l'utenza
Occorre una costante e appropriata manutenzione

Sono 4 mesi che il porticciolo di Amantea è chiuso e ancora, dicono, ci vorranno almeno 10 giorni per completare i lavori di rimozione della sabbia. Tutto ciò è VERGOGNOSO oltre che NON PIU’ ACCETTABILE. Il comune, proprietario dell’impianto, incassa circa 300.000 euro all’anno, da una massa di poveri “fessi” , colpevoli solo di essere appassionati del mare, che non avendo altre alternative, sono stati costretti da tutte le amministrazioni politiche precedenti ad accettare un contratto di fitto, oneroso, privo di garanzie e scarso di servizi. Un esempio per tutto è la pericolosità dovuta alla scarsa illuminazione dell’imboccatura del porto.

Ho letto nei mesi scorsi diversi interventi su questa situazione, interventi anche entusiastici sull’inizio dei lavori di riattivazione a “fine marzo” ovvero 3 mesi dopo la chiusura!!!

Cosi come ho letto dell’ottima iniziativa che prevede la richiesta di un finanziamento con fondi europei per il completamento del porticciolo e l’allungamento dei bracci in mare. Ma questa iniziativa lodevole, conoscendo i tempi della burocrazia, non vedrà frutti prima di 3 anni, calcolando l’approvazione del finanziamento, completamento e verifica progetto, autorizzazioni varie, affidamento lavori, ecc. ecc. , senza contare l’inchiesta ancora aperta della magistratura e i problemi con il demanio ancora non risolti.

Per cui è necessario, attivare interventi per garantire la COSTANTE manutenzione della struttura per i prossimi anni. Secondo il mio modesto parere, come già scritto e pubblicato su questa testata in passato, bisogna uscire da questa gestione ibrida, ed auspico a tal proposito un intervento risolutivo del Commissario prefettizio.

Due le soluzioni sempre secondo il mio modesto parere:

1) Si affida la gestione totale del porticciolo, compreso la riscossione dei canoni, alla cooperativa che oggi garantisce la sorveglianza della struttura, dietro pagamento di un canone al Comune ( per es. 150.000 euro annui) e garanzie sulla costante ed appropriata manutenzione. Questo allo scopo di garantire la pulizia costante dell’imboccatura , il controllo degli ormeggi , la creazione di servizi oggi insufficienti, interventi celeri per ogni esigenza, ecc. ecc..

2) Il Comune assume la totale gestione del porticciolo, crea un conto corrente dedicato per l’incasso dei canoni ed un capitolo di bilancio vincolato esclusivamente al governo del porto, al contrario di quello che è avvenuto fino ad oggi ovvero le somme incassate dai diportisti usati per le spese correnti dell’Amministrazione Comunale. Al fine di garantire idonee disponibilità economiche per far fronte a tutti gli interventi necessari e principalmente IMMEDIATI, per la conduzione ottimale della struttura portuale.

L’unica cosa che non vorrei e che come in passato, viste le imminenti elezioni, qualche politicante usi il porto per facile pubblicità e poi, spenti i riflettori, fregarsene altamente. Ricordo ad esempio due donne rivali, una candidata sindaca (che punta a ricandidarsi, sic!) e l’altra poi eletta sindaca e da poco decaduta (per fortuna), fare a gara due anni fa a chi si interessava di più del porticciolo, incontri vari e foto con i pescatori, progetti mirabolanti, promesse, ricchi premi e cotillon e poi……. NIENTE, nada, nichts, rien, anything..... o meglio il porto inutilizzabile l’anno scorso per 3 mesi e ora per 4 mesi che forse diventano 5.

Fantastico.

 Rosario Cupelli (diportista)
Amantea 05-05-2017

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#5 Antonio Cima 2017-05-06 20:09
Credo sia il caso di considerare completato questo confronto. Le varie interpretazioni sono tutte legittime perchè sostenute dalle buone intenzioni di avere una struttura funzionale ed efficiente. Ovviamente le risorse finanziarie sono ristrette e bisogna orientarle con giudizio.
Sottolineo il mio parere sulla questione senza avere la pretesa di essere scientificament e nel giusto...è che il passato parla chiaro.
Io dico che un porto lo fa la natura e l'uomo lo adegua. La dove le condizioni sono assolutamente incompatibili non si avrà mai una struttura confacente.
Mi permetto una metafora: nel calcio un portire intanto lo fa la natura poi i preparatori lo indirizzano. Di una persona alta 1,50 m. nessun tecnico ne potrà mai fare un portiere di calcio.
Citazione
 
 
#4 solimeno IV 2017-05-06 19:27
Il porto è costruito in mare aperto qualunque soluzione potrà solo essere una inutile spesa aggiuntiva -a meno di un equivoco-. Mio padre e centinaia di altre persone come mio padre sono andati sempre a pescare - a volte venivano - colti da improvvisi mutamenti del tempo con relativo aumento del moto ondoso- sono sempre riusciti a portare le barche a riva senza scuffiare. Per questo mi appello al direttore.
Citazione
 
 
#3 Cupelli 2017-05-06 18:02
È stato presentato un progetto "soluzione tecnica" che prevede anche la modifica dell'imboccatur a del porto e quindi si prova a risolvere il problema dell'insabbiatu ra . C'è scritto... Tutti sappiamo che quel porto è sbagliato ma ora c'è e vorrei usarlo, anche perché sono stati spesi molti soldi per realizzarlo oppure una bella trovata è chiuderlo? Diglielo tu alle famiglie dei pescatori.....
Citazione
 
 
#2 solimeno IV 2017-05-06 00:19
Il direttore di Webiamo ci ha ampiamente illustrato con perizia e competenza che il porticciolo è nato in un punto sbagliato e non potrà mai essere utilizzato al meglio. Ho perso tempo a leggere il commento qui sopra sperando in qualche soluzione tecnica legata al porto invece ci viene solo a sfruculiare su come si possono incassare i soldi del canone dei -poveri fessi- come sempre sopra citato, canone legato a un servizio che è solo un disservizio.Che bella trovata!
Citazione
 
 
#1 pippo 2017-05-05 23:29
Da quanto tempo! Ti candidi? :lol:
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA